Contattaci

Lungarno del Tempio, 54

50121, Firenze

samuele.nannoni@oderal.org

SeGUICI
  • Facebook
  • Instagram

Oderal - organizzazione per la democrazia rappresentativa aleatoria

Copyright © 2020 - ODERAL - Organizzazione per la Democrazia Rappresentativa Aleatoria - All Rights Reserved

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

Fondatori

Sostenitori

Samuele Nannoni

  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale

Sono nato nel 1993 a Firenze, dove vivo attualmente. Laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche nel 2017 all'Università di Bologna con lode, al momento lavoro nell’ufficio organizzazione eventi di un'azienda che opera nel settore delle energie rinnovabili. Appassionato di politica nazionale ed internazionale, nonché di studi sulla democrazia e le architetture istituzionali, dal gennaio 2019 sono Caporedattore del giornale online TomorrowTurin.

Marco Sciolis

  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale

Sono nato nel 1991 a Firenze, dove vivo tutt'oggi. Laureato in Psicologia nel 2016 all'Università di Firenze con lode e appassionato di informatica e di nuove tecnologie. Seguo da sempre con interesse le vicende politiche e la vita democratica dell'Italia.

Alessandro Pluchino

  • LinkedIn Icona sociale

Professore associato di fisica teorica presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università degli Studi di Catania, incaricato di ricerca presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

La sua attività di ricercatore verte principalmente sull’elaborazione di modelli matematici e computazionali dei sistemi complessi, e spazia dalla fisica fondamentale ai sistemi biologici, fino ad applicazioni ai sistemi sociali ed economici. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali, si occupa anche di divulgazione per un pubblico non specialistico. Tra le sue più recenti pubblicazioni in tal senso possiamo citare ”La firma della complessità. Una passeggiata al margine del caos” (2015), “Pillole di complessità” (2016) e "Il vuoto. Un enigma tra fisica e metafisica” (con Maurizio Consoli, 2015).

Nel 2010 è stato insignito, con Andrea Rapisarda e Cesare Garofalo, del premio Ig-Nobel per il Management presso l’Università di Harvard (si veda a questo proposito il saggio divulgativo a tre autori “Abbiamo vinto l’Ig-Nobel con il principio di Peter. Scienza, caso e humor”, Malcor D’Edizione 2017).

Recentemente, le sue ricerche si sono concentrate sul ruolo benefico del caso nei sistemi socio-economici. In particolare, in ambito politico, insieme ad Andrea Rapisarda, Cesare Garofalo, Maurizio Caserta e Salvatore Spagano, ha elaborato un modello di parlamento virtuale con il quale ha mostrato che esso sarebbe più efficiente se una certa percentuale di deputati, anziché essere eletti, venissero estratti a sorte e restassero quindi indipendenti dai partiti. A tal proposito, per un pubblico divulgativo, possiamo citare il saggio a cinque autori “Democrazia a sorte. La sorte della democrazia” (Malcor D’Edizione 2012). Si veda il sito web dedicato.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito web personale.

Andrea Rapisarda

  • LinkedIn Icona sociale

Professore associato di fisica teorica, metodi e modelli matematici presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università degli Studi di Catania ed incaricato di ricerca presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. E’ inoltre membro esterno del Complexity Science Hub di Vienna e dal 2016 è coordinatore del Dottorato in Sistemi complessi per le scienze fisiche, socio-economiche e della vita presso l’Università di Catania. Dal 2013 al 2016 è stato Delegato del Rettore all’Internazionalizzazione e Responsabile del Progetto Erasmus per l’ateneo di Catania. E’ stato inoltre Presidente del corso di laurea in fisica presso l’ateneo di Catania dal 2004 al 2010. Fa attualmente parte dell’editorial board di varie riviste internazionali fra cui Physica A, "Cogent Physics”,  "Heliyon", Frontiers in physics | Social physics. E’ membro della Società Italiana di Fisica e della Complex Systems Society. A Dicembre 2018 è stato nominato codirettore della School on Complexity della Ettore Majorana Foundation di Erice.

I suoi interessi di ricerca spaziano dalla fisica teorica, alla meccanica statistica, ai sistemi complessi con applicazioni ai sistemi geologici, sociali, economici e finanziari. Su questi temi è coautore di più di 150 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e ha organizzato diverse scuole e conferenze internazionali. Si occupa attivamente anche di divulgazione scientifica ed è intervenuto diverse volte in trasmissioni radiofoniche e televisive sia in Italia che all’estero. 

Nel 2010 è stato insignito, con Alessandro Pluchino  e Cesare Garofalo, del premio IgNobel per il Management presso l’Università di Harvard (si veda a questo proposito il saggio a tre autori “Abbiamo vinto l’IgNobel con il principio di Peter. Scienza, caso e humor”, Malcor D’ Edizione 2017).

Recentemente, le sue ricerche si sono concentrate sul ruolo benefico del caso nei sistemi socio-economici. In particolare, in ambito politico, insieme ad Alessandro Pluchino, Cesare Garofalo, Maurizio Caserta e Salvatore Spagano, ha elaborato un modello di parlamento virtuale con il quale si è  mostrato come il Parlamento  sarebbe più efficiente se una certa percentuale di deputati, anziché essere eletta, venisse estratta a sorte, restando quindi indipendente dai partiti. A tal proposito, possiamo citare il saggio a cinque autori “Democrazia a sorte. La sorte della democrazia” (Malcor D’ Edizione 2012). Si veda anche la pagina web.
Ulteriori informazioni sono reperibili sul suo sito web.

Dimitri

Courant

  • LinkedIn Icona sociale

Dottorando in scienze politiche presso l'Università di Losanna e l'Università Paris-VIII, sotto la direzione di Yves Sintomer e Jean-Philippe Leresche. Il suo campo di ricerca si concentra sul sorteggio, la democrazia, la deliberazione e la rappresentanza. La sua analisi sociologica sugli usi politici della selezione casuale in democrazia nel XX e XXI secolo copre varie aree e paesi: attivismo pro-sorteggio; evoluzione delle modalità del sorteggio da un punto di vista sia materiale che digitale; studi comparativi qualitativi di casi empirici di Assemblee deliberative composte tramite selezione casuale in Francia, Irlanda e Svizzera. Ha recentemente co-diretto una rubrica speciale della rivista Participations (2019) e pubblicato nelle riviste Daimon: Revista Internacional de Filosofía (2017), La Vie des Idées(2019), AOC (2019) e nei libri collettanei Expériences du tirage au sort en Suisse et en Europe: un état des lieux (2018), Sortition and Democracy (2019) and Legislature by Lot (2019).
Ulteriori informazioni sono reperibili sul suo sito web.